AMIANTO IN CONDOMINIO. RIMOZIONE OBBLIGATORIA?

AMIANTO IN CONDOMINIO. RIMOZIONE OBBLIGATORIA?

C'è da premettere che non è obbligatoria la rimozione delle strutture di amianto in condominio; mentre è obbligatorio procedere ad uno degli interventi previsti dalla legge (incapsulamento, sovracopertura e rimozione), nel caso in cui l'amianto presente nelle strutture risultasse friabile (con conseguente rilascio di fibre d'amianto) a causa di un accentuato stato di degrado. L'amministratore potrebbe rivolgersi alla Asl locale per avere informazioni generali. Al fine di approfondire aspetti specifici o particolari occorre, eventualmente, rivolgersi a un tecnico competente che accerti e indichi gli eventuali interventi da adottare. Il mancato rispetto delle norme di legge che regolamentano i comportamenti da adottare in presenza di manufatti con amianto è pesantemente sanzionato. Pertanto, non si dovrebbe portare all'esame dell'assemblea se bonificare o meno le strutture in amianto presenti in condominio, ciò che deve essere deliberato dall'assemblea è, invece, la scelta della ditta nonché il relativo preventivo di spesa.